Heimataerde: Dark Dance

0
Condividi:

Ver Sacrum Riecco Heimataerde! Dark Dance è l’ultima fatica del “crociato”: mcd di sette tracce in cui Ashlar Von Megalon ripropone la sua collaudata formula a base di cornamuse e synth. La title-track (proposta in tre versioni) è un pezzo tutto sommato carino, ma che di certo non aggiunge nulla di nuovo a quanto Heimataerde non abbia sin qui già proposto: elettro e cornamuse per un prodotto tipicamente tedesco (da leggersi nel senso piu’ tamarro del termine). Sulle medesime coordinate si snodano “Veni veni Emmanuel” (che mette maggiormente in evidenza il lato “medievale” del progetto tedesco, grazie a cornamus e cori in latino, ricordando certe cose dei Corvus Corax) e la piu’ ritmata “Herr Mannelig”; a completare la tracklist, “Taenzer der nacht” (oscuro brano introduttivo) e la conclusiva “Heimataerde” eseguita dal vivo. Per chi ha apprezzato le precedenti releases del progetto tedesco Dark Dance è un capitolo altrettanto gradevole, gli altri passino oltre senza esitazioni.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.