Second Still: Equals

0
Condividi:

E’ uscito qualche mese fa Equals, Ep dei losangelini Second Still, dei quali, l’anno scorso, avevamo segnalato l’album Second Still. Il lavoro, co-prodotto da Chris King, contiene sei brani freddi e dall’atmosfera totalmente dark, in linea con il materiale già proposto nel 2017 in quanto a intensità, ma, come del resto ha ammesso la stessa band, orientati verso una ricerca più melodica e accessibile che garantisce un piacevole, anche se magari non troppo avvincente, ascolto. Il canto di Suki si conferma all’altezza, suggerendo tonalità variegate che, come già si era osservato, all’occasione lo avvicinano a quello di Siouxsie: lo si rileva fin dall’opener, “In Order”, ove però va evidenziata anche l’ottima prestazione del basso, che ne scandisce magistralmente la lineare ‘geometria’. La seconda traccia, “Ashes”, uno degli episodi a mio avviso migliori, resta fedele alle scelte stilistiche abituali e naviga in ‘acque’ assai oscure, con il contributo di una bella, fluida chitarra, mentre “Automata” rimane nell’ambito del buon pezzo wave, dalla ritmica sobria ma sufficientemente brioso; “Opening” si distingue, ancora una volta, per il cupissimo basso e la melodia fra le più riuscite, resa molto bene dalla vocalist. Degli ultimi due brani, segnalo soprattutto la conclusiva “Walls”, che chiude con tristi, liquide note un disco che non mancherà di soddisfare il popolo dark più tradizionale e ostile alle novità.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.