XPQ-21: Chi

0
Condividi:

Ver Sacrum Se avessi avuto modo di ascoltarlo prima, avrei sicuramento inserito questo disco nel lotto dei miei preferiti del 2002. Mi sono realmente entusiasmato (e sorpreso) nel constatare la qualita’ delle 11 tracce che compongono Chi; un disco che definire semplicisticamente “EBM” sarebbe quanto meno limitativo e superficiale vista la varieta’ di soluzioni e stili che lo compongono. Nel disco convivono una matrice EBM contemporanea (vedi le tre tracce iniziali “Beautiful”, “Can’t love you” e “White and alive” grandissimi hits da discoteca) ed una forte nostalgia delle tipiche sonorita’ wave dei primi anni ’80: il suono dei sintetizzatori, l’impiego di batteria e chitarra non puo’ non rimandare alle sonorita’ tipiche di quegli anni; esemplificativi in tal senso sono “Naked” e “Superstar”. Che dire poi dei due momenti topici del disco: “Silent Words” e “Stay till tomorrow”, quest’ultimo e’ un vero gioiello…. parte in maniera ritmata per poi mutarsi in un brano nostalgico e malinconico con un assolo di chitarra nel finale che sembra uscire da un disco dei Cure periodo Faith / Pornography!! Due brani malinconici (ascoltare anche la strumentale “True”) che rivelano come il duo italo-tedesco abbia uno spessore artistico di primo piano nella composizione di musiche e testi. Tra tanti gruppi senza identita’ e cosi’ simili l’uno all’altro, cio’ che mi piace degli XPQ-21 e’ proprio questa loro forte personalita’ che li rende decisamente originali nel panorama elettro-goth. Grande disco!!!

TagsXPQ-21
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.