Wumpscut: Preferential Tribe

0
Condividi:

Ver Sacrum Suntuosa pubblicazione questo doppio cd in cui il geniale Rudy R. ci offre brani inediti, rarità e remix. Non siamo al cospetto della solita operazione di assemblaggio di cose già sentite, perchè non tutti ( sicuramente molti meno di quelli che lo avrebbero voluto) erano riusciti ad accaparrarsi le verioni limitate in box degli album “Bunkertor 7” e “Embryodead” che contenevano rispettivamente il vinile “Preferential Legacy” ed il cd “Music for a German Tribe”; ebbene, oggi tutto ciò è disponibile (con l’aggiunta di altre chicche) in questo doppio cd. Il disco si presenta bene sin dalla confezione : un digipack corredato da immagini tratte da un libro di anatomia…… sul cd1 troviamo innanzitutto due brani nuovi di zecca; si parte con la cover del brano di Alison Moyet “All cried out” : interessante e spiazzante al tempo stesso; piu’ consona alle sonorità di Wumpscut la successiva “Overkill” (Death for the masses). Seguono tre remix prodotti a suo tempo per Das Ich, Cleen e Der Blutharsch (li conoscevo già, in ogni caso spettacolari… uno meglio dell’altro) e di conseguenza apparsi sin’ora solo sui dischi di questi artisti ; chiude la serie un altro brano nuovo “Marti Arnau Marti”, oscuro brano strumentale e minimalista. La seconda parte del cd1 ospita le 8 tracce che costituivano il cd “Music for a German Tribe”, ovvero alcuni classici del repertorio di Wumpscut (sino al 1997) re-interpretati in lingua tedesca…. è un piacere riascoltare tra le altre “Soylent Green”, “Black Death”, ecc…. Passiamo al secondo cd; in apertura le 12 tracce originariamente presenti nel vinile “Preferential Legacy” (da rilevare che alcune di esse erano già state ristampate sul cd “Blutkind”). Si tratta di brani prevalentemente strumentali e dai tratti ancora “grezzi” e sperimentali…. in fondo stiamo parlando degli albori del “Wumpscut sound”. Riunite sotto la dicitura “Artefact Pearls” troviamo altre 7 tracce che completano questo ricco cd ; tra esse la versione strumentale di “Hang him higher”, il tributo a Dive “God”, ecc…. A mio avviso si tratta di un tassello tutt’altro che superfluo nella discografia di ogni fan di Wumpscut (per di piu’ è in “special price”)….. imperdibile !

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.