Sero Overdose: Reflected

0
Condividi:

Ver Sacrum Ci sono gruppi che sembrano non fermarsi mai; a questa categoria appartengono senza dubbio i Sero Overdose. Il trio berlinese pubblica il nuovo mcd “Reflected” a pochi mesi di distanza dall’album “No time for silence” e praticamente in contemporanea ristampa il primo album “Serotonin”, da tempo fuori catalogo, aggiungendovi le immancabili “bonus tracks”. Il nuovo mcd include 8 tracce: cinque sono inedite, mentre le altre tre sono remix di brani editi su “No time for silence”. Lo stile dei Sero Overdose è quello di un EBM assai innoqua e spensierata, al confine col synth-pop: brani estremamente leggeri e catchy, che indubbiamente si ascoltano volentieri ed entrano subito in testa, ma altrettanto velocemente, non lasciano un grande ricordo di sè. Il vocalist André Hartung, coadiuvato da Mike Johnson e da Oliver Senger (questi ultimi coinvolti anche nei progetti harsh-elettro Agonoize e Virtual Embrace), ha composto una manciata di canzoni gradevoli, ma che niente aggiungono o tolgono a quanto espresso dal gruppo tedesco nei lavori precedenti. Se gradite quindi l’elettro-pop piu’ morbito e disimpegnato, i Sero Overdose possono fare al caso vostro, altrimenti passate pure ad altro senza grandi rimpianti.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.