Absurd Minds: The Cycle

0
Condividi:

Ver Sacrum Eccoci a registrare l’ennesimo disco degli Absurd Minds. Se c’è una cosa che non difetta al gruppo tedesco è la coerenza: da anni la loro proposta musicale è basata su brani elettro-dark anche gradevoli, ma tutti maledettamente simili tra loro, con la voce del loro leader impostata (per non dire copiata) da quella di Peter Spilles dei Project Pitchfork. “The Cycle”, mcd di 11 tracce con ben 5 (troppe!!) versioni della title-track, non riserva quindi nessuna sorpresa: elettro-dark melodico, tra brani maggiormente ballabili ed episodi piu’ tranquilli (tra queste anche la cover di “Hurt” dei Nine Inch Nails); se non fosse perchè tutto sa di “già sentito”, si potrebbe anche parlare bene di brani come “The Cycle”, “I feel alive” e “Sclerotic” (dove troviamo anche una voce femminile), pezzi che non sono certo destinati a fare la storia, ma che si lasciano ascoltare e non sono certo peggiori di tante altre cose attualmente sul mercato, ma è proprio questo continuare a non essere né particolarmente brillanti né particolarmente negativi a condannare gli Absurd Minds a restare nel limbo della mediocrità in cui si sono (a quanto pare irrimediabilmente) infilati da qualche anno.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.