The KVB: Immaterial Visions

0
Condividi:

KVB sta per Klaus Von Barrel: il duo inglese fondato nel 2010 dal solo Nicholas Wood, cui si è poi unita la compagna. Dopo il lavoro uscito l’anno scorso Always Then, molto ben accolto dalla critica, è l’ora di Immaterial Visions, contenente otto tracce nate fra il 2011 ed il 2012: lo stile dei due è una ben riuscita combinazione di chitarre shoegaze e darkwave, con atmosfere cupe e drammatiche da far invidia ai migliori Soft Moon. L’opener “Shadows” apre con ritmo secco e nervoso per poi riversare fuori la ‘cattiveria’ delle chitarre riverberate, laceranti, taglienti, che si alternano al canto, anch’esso ‘cattivo’ nel suo timbro monocorde, atono, ‘indifferente’. Segue “Dayzed”, in cui queste caratteristiche divengono ancora più acutamente presenti: la chitarra graffia in un modo che fa male, dilaniando lo spazio con squarci sanguinanti. Subito dopo, “I Only See The Lights”, per quanto severamente ritmata, sembra offrire una delle rare possibilità di elementi melodici, benché il termine melodia in questo caso possa prestarsi ad essere equivocato; “Lines” rallenta appena ma la voce sembra provenire da lontananze perdute e con fatica raggiungerci fra echi oscuri e ‘rumorosamente’ inquietanti. “Old Life” colpisce  per l’originale armonia raggiunta fra chitarra shoegaze e parte elettronica, con momenti di intensità irresistibile che ricordano certi passaggi degli A Place to Bury Strangers ed è uno degli episodi migliori insieme alla successiva “For The Day”, forse il brano più scorrevole perché più influenzato dalla tradizione synth-pop. Infine, “Pray To The Light Machine” e “Human” ricalcano l’idea base di un po’ tutto l’album: chitarrissime, ritmo secco ed impaziente, voce dal timbro remoto, con una dilagante sensazione di freddo metropolitano; la seconda, leggermente più lenta, è pervasa da un’atmosfera davvero oscura e spettrale. Immaterial Visions merita più attenzione di quanto non sembri!

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.