Ataraxia + The Blue Project, Parma 15/03/2014

0
Condividi:

Ataraxia a Parma: Francesca Nicoli e sullo sfondo Giovanni Pagliari - Foto di DJ Lovv

Per gli amanti di sonorità ethereal appuntamento imperdibile quello del 15 Marzo a Parma, con i concerti di Ataraxia e The Blue Project.

Ho assistito a diverse esibizioni live della band di Francesca Nicoli e sempre mi sono trovato di fronte a concerti e a dir poco coinvolgenti, emozionanti e mai scontati; non mi lascio quindi sfuggire l’occasione di rivedere il gruppo in questa data emiliana, a maggior ragione alla luce dell’ ultima uscita Spasms e dell’imminente Wind at Mount Elo.

L’evento si è svolto presso il circolo MU, locale non molto grande ma in grado di esaltare al meglio la musica delle bands che si sono esibite.

Opening act della serata i The Blue Project, per il sottoscritto una piacevolissima sorpresa. Questa formazione, composta da Maria Cristina Anzola (singer dei The Bel Am, una band che alcuni di voi sicuramente ricorderanno) e Davide Borghi degli Albireon, è autrice di una bella prova live, che cattura fin da subito i presenti. I brani proposti, tratti dal debut album Adrift, colpiscono per l’atmosfera, le melodie e la bravura della cantante. Mi limito a citare “The Lighthouse Prayer”, davvero pregevole. La band si congeda tra meritatissimi applausi.

Cambio di palco ed è l’ora degli Ataraxia, band che non ha certo bisogno di presentazioni e che da anni è tra i gruppi italiani più conosciuti ed apprezzati in Italia e all’estero. Cosa aspettarsi da un concerto del gruppo emiliano è impossibile dirlo, vista la nutrita discografia e la capacità di sorprendere a cui ci ha abituato nel corso degli anni; mi vengono in mente – solo per fare un esempio – le belle e particolari esibizioni a seguito dell’uscita di Paris Spleen. Nel corso di questa serata vengono proposti, in una scenografia come sempre molto suggestiva, brani nuovi, cito “Gloomy Sunday” dal recente Spasms ed “I Am” da Wind at Mount Elo. Non mancano episodi dalle precedenti uscite discografiche, tra cui le bellissime “Evnyssien” e “Migratio Animae”, con la partecipazione di Maria Cristina dei The Blue Project ai cori. Una pubblico molto caloroso e participe rende ancor più speciale l’esibizione della band emiliana, con una Francesca Nicoli in grado di regalare,come suo solito, emozioni uniche con la sua voce. Eccellente anche la prova degli altri componenti del gruppo, Vittorio Vandelli, Giovanni Pagliari e Riccardo Spaggiari.

Tra gli altri brani eseguiti mi limito a citare “Outremer” ed “Efestia”, molto applauditi come del resto l’intera esibizione del gruppo emiliano. C’è spazio anche per il bis, in cui la band ci regala una superlativa “Oduarpa”, da Lost Atlantis, per un finale di concerto che definire da brividi è poco.

Per concludere non posso che ringraziare Ataraxia, The Blue Project e gli organizzatori di questo evento per averci regalato una splendida serata.

Francesca Nicoli e Maria Cristina Anzola a Parma - Foto di DJ Lovv

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.