Leaether Strip: Faetish

0
Condividi:

Ver Sacrum Dopo anni di silenzio la produzione musicale di Claus Larsen aka Leather Strip è ripresa a ritmo incessante e così, pochi mesi dopo il mcd “Walking on volcanos”, eccoci a recensire il nuovo “Faetish” (disponibile anche in limited edition con secondo dischetto e vari gadget “erotici”). Così come per i cd precedenti, anche “Faetish” non mi convince però piu’ di tanto, passando da buone cose (la gradevole title-track, la bella cover di “Tears run rings” di Marc Almond e la rilettura dell’hit “Adrenaline rush”) a brani piuttosto “ruvidi” che mi lasciano alquanto indifferente, se non infastidito (“Manic aggression” e “Punktured eyeballs”). I brani di “Faetish” danno a Claus l’opportunità di rivendicare orgogliosamente la propria omosessualità (“We will walk with pride”) e di tributare un omaggio allo scomparso Fad Gadget (“Frank Tovey taught me things”) ma il tutto non riesce a raggiungere le vette d’eccellenza dei dischi storici del progetto danese.. non a caso “Adrenaline rush” (pur nella sua nuova versione) è ancora il miglior brano del lotto. L’iper-attività che ha contraddistinto Claus Larsen da quando è tornato sulle scene, non mi pare abbia giovato alla sua creatività; meglio forse prendersi una piccola pausa ora.

Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.