Rome: Berlin

0
Condividi:

Ver Sacrum Sono sempre più numerosi i gruppi che incidono per Cold Meat Industry ma che si allontanano dalle sonorità tipicamente espresse dall’etichetta negli anni in cui si impose come punto di riferimento negli ambiti sotterranei della musica post industriale. Nel caso di questo progetto chiamato Rome ci troviamo nei pressi delle lande sonore in cui si mescolano gli stilemi tipici del neofolk con una forte spruzzata di campionamenti in stile industrial e spezzoni di registrazioni d’epoca. Si tratta di un genere musicale che, pur non essendo privo di un certo fascino, ha ormai saturato un po’ troppo il mercato con produzioni anche di buon livello ma spesso un po’ troppo uguali tra loro. Sotto quest’aspetto il breve esordio (meno di venti minuti) non si discosta troppo dalla media delle produzioni: è pomposo e magniloquente quanto basta, con ritmiche marziali, strutture neoclassiche, rumore in sottofondo e tutto il resto ma non riesce a stagliarsi come hanno fatto altri gruppi nel passato (anche progetti “minori” come Predella Avant). Tra non molto dovrebbe uscire il primo lavoro di lunga durata: la base di partenza non è male ma credo sia necessario trovare una via d’espressione più personale.

TagsRome
Condividi:

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.